Articoli dalla sezione: » formazione «

Mercoledì,23 Giugno 2021 | Scritto da: didattica


La lettura e la scrittura dalla parte dei bambini, questo è il titolo del corso di aggiornamento che ha coinvolto più di trenta docenti sabato 19 giugno, dalle 9 alle 18 e che si è svolto all’interno del Museo Arti e Mestieri di un tempo di Cisterna. Un incontro impegnativo, che ha colpito non solo cognitivamente, ma anche more…

Domenica,13 Giugno 2021 | Scritto da: didattica


MINI MAPATHON MAPPARE IL MONDO A 10 ANNI

UMAP: PER REALIZZARE MAPPE PERSONALIZZATE

SLIDES INCONTRO

Giovedì,27 Maggio 2021 | Scritto da: didattica

Giovedì,20 Maggio 2021 | Scritto da: didattica


SLIDES PROF. LOSITO

Martedì,18 Maggio 2021 | Scritto da: didattica


Sabato 5 giugno si è tenuto il primo incontro formativo sull’utilizzo di OpenStreetMap (OSM), organizzato dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese (I.C. di San Damiano), l’Associazione Museo Arti e Mestieri di un tempo, l’Open Lab di Asti, l’Associazione Aimc di Asti, l’Israt di Asti, il Comune di San Damiano e l’Ecomuseo delle Rocche del Roero.
L’incontro, condotto sul web da Andrea Musuruane, Andrea Albani e Marco Brancolini è il primo di quattro appuntamenti che si svolgeranno tra giugno settembre. Come evidenziato da Musuruane nell’introduzione, OpenStreetMap è un progetto di cartografia collaborativo, il cui scopo è quello di realizzare una mappa dell’intero pianeta. Offre la possibilità di sviluppare progetti partecipati che prevedono il coinvolgimento del territorio nella realizzazione di mappe che valorizzino i paesi attraverso la riscoperta di elementi storici, antropologici e naturali. Un’ottima palestra di cittadinanza che prevede il coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi delle scuole, degli amministratori locali e dei volontari delle associazioni che operano sul territorio.

T.M.

ANDREA MUSURUANI - INTRODUZIONE

ANDREA ALBANI - MODELLO

MARCO BRANCOLINI - EDITOR

MARCO BRANCOLINI - EDITOR COMPLETO

Domenica,16 Maggio 2021 | Scritto da: didattica

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Venerdì,2 Aprile 2021 | Scritto da: didattica

DOCUMENTAZIONE DELL’INCONTRO CON IL DOTT. MICHELE GAGLIARDO, RESPONSABILE NAZIONALE LIBERA FORMAZIONE.

SLIDES DELL’INTERVENTO

Mercoledì,31 Marzo 2021 | Scritto da: didattica


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è volantino29apr2021_sabbia_calosso_cico.jpg

Un romanzo che contiene anche giornalismo di inchiesta. “Ma la sabbia non torna” (Sem) di Laura Calosso è questo e molto altro. L’autrice ne ha discusso con Enrico Cico, in videoconferenza, giovedì 29 aprile 2021. L’incontro è stato organizzato da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’albese – I.C. di San Damiano, Museo di Cisterna con Fra Production Spa, Lib.“Il Pellicano” e Aimc di Asti. Nel libro, attraverso le vicende della protagonista, si parla dell’ utilizzo illecito della sabbia della spiagge. Un problema di cui si è taciuto e di cui si tace come se si trattasse di una risorsa illimitata. In realtà è preziosissima perchè contiene silicio utilizzato, ad esempio, per realizzare smartphone e pc. L’autrice - come ha sottolineato in apertura - ha sempre avuto la passione per la scrittura e il giornalismo d’inchiesta soprattutto su aspetti che spesso non vengono presi in considerazione perchè spinosi e troppo importanti. La trasmissione “Report”, ad esempio, è partito dall’ inchiesta contenuta ne “La stoffa delle donne” per realizzare una puntata. “Nel mio ultimo libro, l’indagine sull’erosione delle coste si innesta su cambiamenti climatici che determinano l’innalzamento degli oceani e lo scioglimento dei ghiacciai che è arrivata a velocità grandissime. Nel 2100 si pensa alla scomparsa di intere città costiere dovuta all’aumento del livello del mare ma, purtroppo, la politica non ne parla. I ragazzi, invece, ne sono consapevoli e hanno un’ ecoansia”. Il libro, come ha ricordato Cico, ha avuto molta visibilità mediatica. “Si pensa - ha detto more…

Mercoledì,31 Marzo 2021 | Scritto da: didattica


LINK ALLE PREMESSE
LINK AL VIDEO DEL GRUPPO ROCK ‘N ROLL

Dalla protesta contro le antenne alla convenzione di Faro: il caso di Cinaglio, Cisterna e Robella.


Cinaglio, Cisterna, Robella realtà unite dall’amore per il territorio e dalla protesta contro l’installazione di antenne di telefonia mobile accanto a edifici rilevanti a livello storico/artistico (Chiesa romanica di S. Felice a Cinaglio e Castello di Robella) o su terreni considerati di “notevole interesse pubblico” (Cisterna). Seguono raccolte firme, denunce ma anche la nascita del gruppo more…

Martedì,23 Febbraio 2021 | Scritto da: didattica

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è volantino13mar2021_altezza_molan_mo_cist.jpg

“ALTEZZA E’ MEZZA BELLEZZA?”

MAURIZIO MOLAN HA DISCUSSO DEL SUO ULTIMO LIBRO CON TIZIANA MO

Alti, bassi, troppo alti o troppo bassi… abbondano in tutte le culture i detti ed i modi di dire riferiti alla statura.“Altezza è mezza bellezza?” (Lindau) di Maurizio Molan, come ha detto Tiziana Mo nell’introdurre l’incontro, è un libro per persone curiose che vogliono approfondire questo argomento. L’iniziativa, che si è tenuta sabato 13 marzo 2021, è stata organizzata da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’albese – I.C. di San Damiano d’ Asti, Museo Arti e Mestieri di un Tempo con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano” e Aimc di Asti. “E’ un volume che mi ha appassionato – ha detto la Mo – perché l’autore analizza l’altezza da più punti di vista: storico, filosofico, scientifico, artistico… che colpiscono. Perché indagare l’altezza?”. Il punto di partenza per l’autore è stato un aforisma popolare perché, solitamente, i detti hanno un fondo di verità che deriva dagli antichi. “Per scrivere – ha detto Molan - mi sono messo nei panni del decatleta. Sono partito dalla mia infanzia. Un libro nasce dalle emozioni. Avrei potuto parlare di più degli aspetti medici anche se, quelli relativi alla statura, non more…