Articoli dalla sezione: » formazione «

Martedì,25 Gennaio 2022 | Scritto da: didattica

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Martedì,25 Gennaio 2022 | Scritto da: didattica

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Martedì,25 Gennaio 2022 | Scritto da: didattica

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Lunedì,10 Gennaio 2022 | Scritto da: didattica

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Lunedì,10 Gennaio 2022 | Scritto da: didattica

Venerdì,26 Novembre 2021 | Scritto da: didattica

Parole armate. Le grandi scrittrici del Novecento italiano tra Resistenza ed emancipazione”(Baldini + Castoldi) della prof.ssa Paola Valeria Babini è un libro che permette di rileggere storia e letteratura attraverso una lente diversa. É stato presentato venerdì 17 dicembre 2021 in una videoconferenza promossa da Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’Albese – I.C. S.Damiano, Museo di Cisterna, Associazione “Franco Casetta”, Israt, con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano”, Aimc di Asti e, grazie all’iniziativa #bottiglieperlacultura, dalle aziende: Mo, Vaudano Gaggie, Cantine Povero, Cantine Povero distribuzione srl, Vincenzo Bossotti, Azienda Agricola Cà di Tulin. A dialogare con l’autrice, la dott.ssa Fasano dell’ Israt che, in apertura ha sottolineato come il libro sia uno scrigno di contenuti e spunti già a partire dalla copertina che riporta l’opera di Charlotte Salomon, artista ebrea uccisa ad Auschwitz. “E’ il libro di una donna che parla di donne, in particolare di tre grandi scrittrici, che danno opportunità di parlare anche di altre donne” ha detto in apertura la Fasano.

Il filo rosso dei miei interessi è stato il tema della diversità e la storia delle donne ne è un aspetto. Inoltre provo un grande amore more…

Venerdì,26 Novembre 2021 | Scritto da: didattica


LA SCIA DELLA STELLA. UN NATALE IN POESIA E SPERANZA

CON IL PROF. GIOVANNI TESIO”

Parrocchia “S.S. Gervasio e Protasio” di Cisterna, domenica 19 dicembre 2021: atmosfera magica grazie alla musicalità delle parole di Giovanni Tesio. “La scia della stella. Un Natale in poesia” il titolo dell’ incontro organizzato da Polo Citt.Astigiano Albese – I.C. S.Damiano, Museo di Cisterna, Parrocchie di Cisterna, con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano”, Aimc Asti e, con #bottiglieperlacultura, le aziende: Mo, Vaudano Gaggie, Povero, Povero distr. more…

Venerdì,26 Novembre 2021 | Scritto da: didattica

LINK ALLE SLIDES DI MANLIO GRAZIANO

Afghanistan: fari accesi e attenzione degli scorsi mesi che, a poco a poco, sembrano scemare. Proprio per questo è necessario cercare di approfondire ulteriormente e ciò è stato possibile grazie alla disponibilità di Manlio Graziano ed Edoardo Angelino. L’incontro dal titolo “Il cimitero degli Imperi. Una geopolitica dell’ Afghanistan” si è tenuto sabato 4 dicembre 2021 in videoconferenza. L’iniziativa è stata organizzata da Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’Albese – I. C. S.Damiano, Museo di Cisterna, con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano”, Aimc di Asti e, con l’iniziativa #bottiglieperlacultura, con le aziende: Mo, Vaudano Gaggie, Cantine Povero, Cantine Povero distribuzione srl, Vincenzo Bossotti, Azienda Agricola Cà di Tulin. Come hanno sottolineato i relatori, la situazione afghana attuale affonda le sue radici in un passato molto travagliato. Nel corso dei secoli, inglesi, russi, americani… hanno cercato di dominare queste terre ma tutti hanno more…

Lunedì,8 Novembre 2021 | Scritto da: didattica

Un libro di piccole dimensioni ma molto significativo. Un mondo che appare lontano ma che ci è molto vicino. Da un lato la complessità e, dall’altro, una storia basata sulle stagioni, le migrazioni dei nomadi e la difficile convivenza con gli agricoltori. Una cultura giunta fino a noi anche attraverso la magia dei racconti dei geografi e viaggiatori arabi” così Edoardo Angelino ha definito “Il grande gioco del Sahel. Dalle carovane di sale ai Boeing di cocaina” (Ed. Bollati Boringhieri) di Marco Aime e Andrea De Georgio che è stato presentato in more…

Lunedì,8 Novembre 2021 | Scritto da: didattica

Quel che sta veramente succedendo in Afghanistan

L’Afghanistan? L’Occidente non sa neanche di cosa si stia parlando. Gli Stati uniti? Trionfi di orgoglio con i loro armamenti all’avanguardia e se ne sono andati con la coda tra le gambe perché non hanno capito che nessuna potenza straniera è mai riuscita a piegare il more…