Articoli dalla sezione: » Senza categoria «

Domenica,24 Marzo 2024 | Scritto da: didattica

Lunedì,5 Febbraio 2024 | Scritto da: didattica

LINK AL MODULO DI ISCRIZIONE

Mercoledì,25 Ottobre 2023 | Scritto da: didattica

Domenica 26 novembre 2023, alle 16 al Castello di Cisterna, il Vescovo ha presentato “Dio dove sei finito? Interrogativi e inquietudini su una Chiesa che diviene minoranza” (San Paolo) con Don Mauro Canta. L’ incontro è stato promosso da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. S. Damiano, Museo e Comune di Cisterna con Fra Spa, Parrocchie di Cisterna, Israt, Lib.“Il Pellicano” e Aimc di Asti. more…

Lunedì,5 Giugno 2023 | Scritto da: didattica

Orizzonti di bellezza. Calosso: un paese di memorie e di futuro” (Rubettino) non è solo un saggio ma un piccolo gioiello che narra la bellezza dei piccoli luoghi. Gli autori, Piercarlo Grimaldi ed Enrico Ercole, ne hanno discusso con Carlo more…

Venerdì,24 Febbraio 2023 | Scritto da: didattica

Un libro per parlare di donne e Resistenza – quello che è stato presentato venerdì 3 marzo 2023 in videoconferenza - in occasione della Commemorazione della Battaglia di Cisterna e S. Stefano Roero ma anche della Festa della donna. Si tratta del saggio “La Resistenza delle donne” (Einaudi) di Benedetta Tobagi ha dialogato con la dott.ssa Nicoletta Fasano dell’ Israt. L’ iniziativa è stata more…

Lunedì,18 Aprile 2022 | Scritto da: didattica

Carlo Euclide Milano… chi era costui? Sabato 14 maggio 2022 - al Castello di Cisterna d’ Asti alle 18 Agostino Borra e Piercarlo Grimaldi ne hanno discusso presentando il libro “I giochi della vita” di . L’iniziativa, inserita all’interno del percorso Vecchie e nuove R_esistenze:.. Ancora Riconnessioni_10”, è stata promossa da Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’ Albese – I.C. di San Damiano, Museo Arti e Mestieri di un Tempo di Cisterna con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano” e Aimc di Asti. Carlo Euclide Milano nasce a Bra nel 1920. Fu insegnante, scrittore e storico locale braidese e della Provincia di Cuneo. Concepì il suo progetto di creazione del Museo di Storia e d’Arte di Bra e di una galleria d’arte per ospitare le opere degli artisti braidesi. Fu il primo ad essere consapevole del valore storico di Pollenzo, si mobilitò affinché lo Stato promuovesse scavi archeologici per riportare finalmente alla luce l’antica Pollentia. Coltivò studi pionieristici sul folclore delle popolazioni della Provincia more…

Venerdì,26 Novembre 2021 | Scritto da: didattica


LA SCIA DELLA STELLA. UN NATALE IN POESIA E SPERANZA

CON IL PROF. GIOVANNI TESIO”

Parrocchia “S.S. Gervasio e Protasio” di Cisterna, domenica 19 dicembre 2021: atmosfera magica grazie alla musicalità delle parole di Giovanni Tesio. “La scia della stella. Un Natale in poesia” il titolo dell’ incontro organizzato da Polo Citt.Astigiano Albese – I.C. S.Damiano, Museo di Cisterna, Parrocchie di Cisterna, con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano”, Aimc Asti e, con #bottiglieperlacultura, le aziende: Mo, Vaudano Gaggie, Povero, Povero distr. more…

Venerdì,26 Novembre 2021 | Scritto da: didattica

LINK ALLE SLIDES DI MANLIO GRAZIANO

Afghanistan: fari accesi e attenzione degli scorsi mesi che, a poco a poco, sembrano scemare. Proprio per questo è necessario cercare di approfondire ulteriormente e ciò è stato possibile grazie alla disponibilità di Manlio Graziano ed Edoardo Angelino. L’incontro dal titolo “Il cimitero degli Imperi. Una geopolitica dell’ Afghanistan” si è tenuto sabato 4 dicembre 2021 in videoconferenza. L’iniziativa è stata organizzata da Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’Albese – I. C. S.Damiano, Museo di Cisterna, con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano”, Aimc di Asti e, con l’iniziativa #bottiglieperlacultura, con le aziende: Mo, Vaudano Gaggie, Cantine Povero, Cantine Povero distribuzione srl, Vincenzo Bossotti, Azienda Agricola Cà di Tulin. Come hanno sottolineato i relatori, la situazione afghana attuale affonda le sue radici in un passato molto travagliato. Nel corso dei secoli, inglesi, russi, americani… hanno cercato di dominare queste terre ma tutti hanno more…

Mercoledì,31 Marzo 2021 | Scritto da: didattica

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è volantino22apr2021_anime_miroglio_cico.jpg

Cinque libri, cinque vite o forse qualcuna di più… giovedì 19 aprile 2021 Gianfranco Miroglio ha presentato l’ultimo nato “Anime” (Collezione Letteraria) dialogando in videoconferenza con Enrico Cico. L’incontro è stato organizzato da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’albese – I.C. di San Damiano, Museo di Cisterna con Fra Production Spa, Lib.“Il Pellicano” e Aimc di Asti. Già Dirigente Scolastico del Circolo di San Damiano d’Asti, Gianfranco Miroglio ha visto la nascita del Polo cittattiva per l’Astigiano e l’Albese concepito nel novembre del 2007. Come ha sottolineato in apertura Enrico Cico, Miroglio è un uomo che ha fatto della cultura un mezzo di comunicazione e gli ha dato il valore dell’ incontro e del dibattito. “Anime” è il suo ultimo libro pieno di pluralità che va dall’intreccio di parole e di piani di lettura. Ma chi è l’autore? “Questo appuntamento è pieno di affetti. Mi sono sempre occupato di scuola e ambiente entrambe affrontate con passione e affetto. L’altra passione è la scrittura. La bellezza di portare alla fine una storia è di avere un angolo dove raccogliere emozioni per trovare il coraggio di esporle. La pluralità di “Anime” nasce perché c’è un riferimento sia all’anima individuale che alle anime. Non ha un finale e, forse, rimane aperto alla prosecuzione. Ho pensato al tentativo di andare nel profondo di ciascuno di noi, nella sua stanza segreta, lasciando aperto uno more…

Mercoledì,31 Marzo 2021 | Scritto da: didattica


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è volantino16apri2021_amore_platone_banaudi_cist.jpg

DELL’AMORE E DI ALTRI DEMONI. EROS NELL’INTERPRETAZIONE DI PLATONE”

Un altro appuntamento per parlare di amore ma anche dell’essenza della vita con il prof. Alberto Banaudi. Venerdì 16 aprile 2021 si è tenuta la videosofia Dell’amore e di altri demoni. Eros nell’interpretazione di Platone” organizzata da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’albese – I.C. di San Damiano, Museo di Cisterna con Fra Production Spa, Lib.“Il Pellicano” e Aimc di Asti. Rispetto al tema dell’amore, Platone diffidava dei poeti che davano troppo spazio alle passioni e alle emozioni cogliendo solo il lato drammatico dei sentimenti. I poeti, dal suo punto di vista, avrebbero dovuto cantare solo dei valori civili. Il tema dell’amore, invece, era importante e Platone ne ha scritto nel Simposio e nel Fedro. Il termine simposio indicava un incontro conviviale durante il quale era possibile bere ma con misura. In quello di cui scrive, Platone immagina che siano presenti personaggi importanti come Aristofane, Agatone, Fedro, Pausania, Socrate, Alcibiade… Si decide di fare un elogio dell’amore. Si tratta di un esercizio retorico difficile: cantare qualcosa che nessuno elogerebbe perchè i greci consideravano l’amore una malattia. I personaggi, quindi, gareggiano per dire cose capaci di suscitare sorprese. Alcuni dicono che l’amore è degno di more…