Articoli per le parola chiave » Cittadinanza Attiva «

Mercoledì,23 Settembre 2020 | Scritto da: didattica

SLIDES DELLA PROF.SSA GEMMA GALLINO

Mercoledì,9 Settembre 2020 | Scritto da: didattica

Martedì,16 Giugno 2020 | Scritto da: didattica

Giovedì,7 Maggio 2020 | Scritto da: didattica

Registrazione dell’intervento della Prof.ssa Olimpia Scagliotti sul seguente argomento: “SON SOLDATO! SCRIVIAMO LA NOSTRA STORIA DA POCAPAGLIA AL FRONTE”

SLIDES PRESENTATE DURANTE L’INCONTRO

Lunedì,27 Aprile 2020 | Scritto da: didattica

DOCUMENTAZIONE DEL WEBINAR DEL FILONE NUOVI MEDIA DEL PROGETTO COMUNITA’ RESISTENTI:

SLIDES PROF.SSA OLIMPIA SCAGLIOTTI

Con Olimpia Scagliotti, insegnante di lettere presso la scuola secondaria di primo grado di Pocapaglia, lunedì 27 aprile 2020 è stato avviato il percorso formativo, sul web,del progetto “Comunità Resistenti”.

Frutto del lavoro in rete di Aimc (sezione di Asti), Ecomuseo delle Rocche del Roero, Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese (I.C. di San Damiano), Rete Museale Roero Monferrato, il progetto formativo coinvolge otto Istituti Comprensivi del territorio compreso tra l’Astigiano e l’Albese. Nello scorso anno scolastico i corsi proposti sui diversi filoni avevano raccolto più di 400 adesioni.

Il percorso di riscoperta delle caratteristiche storiche, antropologiche, archivistiche, artistiche, naturali more…

Sabato,14 Dicembre 2019 | Scritto da: didattica

ESEMPIO DI ATTIVITA’ REALIZZATA CON I DUE STRUMENTI DIDATTICI OFFERTI DAL PERCORSO FORMATIVO:

 

SLIDES DEL DOCENTE OSCAR PASTRONE

ISTRUZIONI PER UTILIZZARE LA PIATTAFORMA SIMCAA

ISTRUZIONI PER REALIZZARE LIBRI DIGITALI CON BOOKCREATOR

Domenica,24 Novembre 2019 | Scritto da: didattica

filone archivistico2

SLIDES INCONTRO

Prosegue il percorso di formazione ecomuseale per gli insegnanti del Roero “COMUNITA‘ RESISTENTI“, per sensibilizzare sulla cultura del territorio e portare l’identità locale in classe tramite percorsi tematici (storia, arte, natura, ricerca negli archivi, nuovi media).
Giovedì 21 novembre ha preso l’avvio il filone “archivistico”, per approfondire come si possa partire dalla more…

Venerdì,1 Novembre 2019 | Scritto da: didattica

MolinoValsaniaWeb

Giovedì 31 Ottobre 2019, con il tema:  “Romanità e Medioevo” è iniziato,  a Montà, il percorso formativo rivolto agli insegnanti aderenti al progetto “Comunità Resistenti”. Baldassarre Molino il più importante storico del Roero ha guidato i docenti nella lettura storica del territorio dalla preistoria al ‘200.

REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI MOLINO “IL ROERO DALLA PREISTORIA AL ‘200″ IN FORMATO MP3

REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI MOLINO “IL ROERO TRA DUECENTO E TRECENTO” IN F.TO MP3

REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI MOLINO ULTIMA PARTE IN FORMATO MP3

Al termine dell’incontro gli insegnanti presenti hanno manifestato l’esigenza di approfondire i periodi storici more…

Lunedì,3 Giugno 2019 | Scritto da: didattica

IO NON CI STO

Venerdì 31 maggio 2019, tarda serata. Sarà il solito messaggio che augura la buonanotte. Un’ immagine appare all’improvviso. Un fotomontaggio? Impossibile che sia stata scattata da qualcuno, non è reale. Una collina così non può esistere da queste parti. Invece no, è tutto vero: il testo che segue è molto esplicito e dimostra chiaramente che quella è proprio una foto, il luogo potrebbe essere uno qualsiasi di quelli che ci circondano. Un attimo di silenzio: forse è troppo tardi e i pochi neuroni rimasti a finegiornata non funzionano a dovere. Meglio chiedere a qualcuno che quei luoghi conosce meglio ma è troppo tardi e la risposta non arriva. E poi chissà, magari il giorno dopo ci si accorgerà che si è visto e letto male perché, ormai, bisogna metterseli davvero quei multifocali che si consigliano agli altri. Invece, la mattina dopo, la foto e il testo sono ancora al loro posto insieme alle domande di tutti gli altri che si sperava dicessero che è tutto finto. Purtroppo, non è così: un podere è diventato una triste lavagna dove campeggia una svastica. Grazie alle forze dell’ordine, nelle prime ore di sabato 1 giugno, il campo ritorna ad essere un campo: il segno che devastava le nostre ridenti colline, è stato cancellato. Tutto ritorna come prima.

Ma siamo davvero sicuri che sia così?

Noi no.

Le indagini spettano alle forze dell’ordine, valutare le conseguenze giudiziarie ai giudici e non ad altri.

Qualcosa, però, deve essere successo se si è arrivati a tutto ciò senza che nessuno se ne accorgesse.

“Goliardata, scherzo, opera di un pazzo, atto di protesta, colline sfregiate, ci sono cose più importanti a cui pensare…” sono queste le parole attribuite a questa vicenda.

Le parole sono importanti non si possono usare una al posto dell’altra perché sono lo strumento che more…

Martedì,12 Marzo 2019 | Scritto da: didattica

volantino 29MARZO2019_UN_MORTO_OGNI_TANTO_BORROMETI_ROMAGNOLI_CISTERNA_AT (1)