Articoli per le parola chiave » Roero «

Martedì,20 Settembre 2022 | Scritto da: didattica

Venerdì 14 ottobre, il castello di Cisterna è stato inondato dal profumo e dal gusto di tajarin fumanti grazie alla presentazione del libro di Luciano Bertello “Piccola storia dei tajarin. Viaggio affettuoso di un piatto povero diventato ricco(Slow Food). L’autore, insieme a Vincenzo Gerbi e Silvano Valsania, ha fatto immergere i presenti in un’atmosfera di altri tempi. Luciano Bertello, da more…

Martedì,20 Settembre 2022 | Scritto da: didattica


LINK ALLE SLIDES PRESENTATE DA ENRICO VAUDANO

LINK ALLE SLIDES PRESENTATE DA SIMONE POVERO E PIETRO VALZANIA

Una doppiadecade speciale è stata festeggiata, domenica 2 ottobre al Castello di Cisterna, per il 20° anniversario del Cisterna d’Asti doc in un convegno organizzato da: Comune, Museo e Proloco di Cisterna, Enoteca Regionale Colline Alfieri, Regione Piemonte e Polo cittattiva. Dopo i saluti iniziali del sindaco Renzo Peletto e di Luigi Franco dell’Enoteca, hanno preso la parola i relatori moderati da Sergio Miravalle che ha sottolineato la necessità di narrare anche il territorio per assaporare meglio questo prodotto. Una doc unica - ottenuta grazie a Rosella Scapino, Vincenzo Gerbi e Secondo Rabbione - che nasce in luoghi ricchi di biodiversità tra due province. Un vino che, come ha ricordato il dott. Vaudano, ha alle spalle 200 vendemmie ed il cui racconto è terra vocata all’agricoltura, vite, fatica, ingegno ma anche storia, leggenda, tradizione. Il ricco dialogo con i produttori - di cui ha parlato Rabbione – è stato fondamentale. Il prof. Gerbi, invece, ha sottolineato le proprietà organolettiche di questo vino ricco di personalità. Era il vino delle feste e bisognerebbe comunicarlo partendo dalle sue peculiarità. L’ultimo intervento è stato quello di Simone Povero e Pietro Valzania, studenti della Scuola Enologica di Alba “Umberto I°” che hanno presentato il progetto della Vigna della Costituzione realizzata con un’antica tecnica del territorio in collaborazione con le scuole del paese. La dott.ssa Tiziana Mo, coordinatrice del progetto, ha tratteggiato la storia di un percorso iniziato anch’esso 20 anni fa con l’apertura della scuola dell’Infanzia statale del paese. Il genuino entusiasmo dei due studenti ha appassonato i presenti e regalato uno sguardo al futuro pieno di speranza sottolineato anche dal prof. Morcaldi della Scuola Enologica di Alba. A seguire, degustazione dei vini Cisterna d’Asti D.o.c. dei produttori aderenti all’iniziativa condotta da somelliers dell’Ais di Asti accompagnati da agnolotti e brasato proposti dalla Proloco di Cisterna. Un pomeriggio autunnale che ha riunito in un lavoro corale un intero paese. Un plauso particolare al dott. Mauro Bastita (consigliere di minoranza e componente della proloco) per aver organizzato l’evento in collaborazione con il Sindaco Renzo Peletto. “Una piccola grande doc di confine con una voglia immensa di guardare il passato perché dal passato si intuisce il futuro” ha detto Sergio Miravalle. E allora 100 di questi giorni al Cisterna d’Asti doc.

Giovanna Cravanzola

Martedì,23 Agosto 2022 | Scritto da: didattica


Poche parole, spesso scarne e asciutte, sono capaci di raccontare un territorio e la sua gente. Il diario di Matteo Bonino, viticoltore vissuto in fraz. Riassolo di Vezza tra fine ‘800 e inizio ‘900, è proprio questo. A partire dal manoscritto messo a disposizione da un discendente, Cristina Quaranta è riuscita, grazie alle sue ricerche archivistiche, a risalire agli antenati della famiglia ma anche al racconto di un’epoca. Il libro, dal titolo“Il vignaiuolo. Stralci di vita 1893 – 1938”, è stato presentato venerdì 16 settembre al Castello di Cisterna d’Asti. Cristina Quaranta ne ha discusso con Roberto Savoiardo. L’ incontro è stato organizzato da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. S. Damiano, Museo di Cisterna con Fra Production Spa, Libreria “Il Pellicano”, Aimc di Asti e rientra nel percorso “Vecchie e nuove R-Esistenze – Art. 3: uguali e diversi”. L’iniziativa è stato il primo appuntamenti per il 20° Anniversario del Cisterna d’Asti doc. Come ha sottolineato Roberto Savoiardo in more…

Martedì,16 Giugno 2020 | Scritto da: didattica

Lunedì,3 Giugno 2019 | Scritto da: didattica

IO NON CI STO

Venerdì 31 maggio 2019, tarda serata. Sarà il solito messaggio che augura la buonanotte. Un’ immagine appare all’improvviso. Un fotomontaggio? Impossibile che sia stata scattata da qualcuno, non è reale. Una collina così non può esistere da queste parti. Invece no, è tutto vero: il testo che segue è molto esplicito e dimostra chiaramente che quella è proprio una foto, il luogo potrebbe essere uno qualsiasi di quelli che ci circondano. Un attimo di silenzio: forse è troppo tardi e i pochi neuroni rimasti a finegiornata non funzionano a dovere. Meglio chiedere a qualcuno che quei luoghi conosce meglio ma è troppo tardi e la risposta non arriva. E poi chissà, magari il giorno dopo ci si accorgerà che si è visto e letto male perché, ormai, bisogna metterseli davvero quei multifocali che si consigliano agli altri. Invece, la mattina dopo, la foto e il testo sono ancora al loro posto insieme alle domande di tutti gli altri che si sperava dicessero che è tutto finto. Purtroppo, non è così: un podere è diventato una triste lavagna dove campeggia una svastica. Grazie alle forze dell’ordine, nelle prime ore di sabato 1 giugno, il campo ritorna ad essere un campo: il segno che devastava le nostre ridenti colline, è stato cancellato. Tutto ritorna come prima.

Ma siamo davvero sicuri che sia così?

Noi no.

Le indagini spettano alle forze dell’ordine, valutare le conseguenze giudiziarie ai giudici e non ad altri.

Qualcosa, però, deve essere successo se si è arrivati a tutto ciò senza che nessuno se ne accorgesse.

“Goliardata, scherzo, opera di un pazzo, atto di protesta, colline sfregiate, ci sono cose più importanti a cui pensare…” sono queste le parole attribuite a questa vicenda.

Le parole sono importanti non si possono usare una al posto dell’altra perché sono lo strumento che more…

Domenica,19 Maggio 2019 | Scritto da: didattica

GIOVEDI 16 MAGGIO 2019, ORE 17- CASTELLO DI CISTERNA

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

ProgettoRocche

Introduzione Nella cornice del salone del Castello di Cisterna d’Asti, sede del Museo di Arti e Mestieri di un Tempo, la presentazione del progetto “Tutela Rocche del Roero” di giovedì 16 maggio, è stata l’occasione per riunire candidati sindaci ed associazioni, e more…

Lunedì,11 Marzo 2019 | Scritto da: didattica

affreschi

GALLERIA FOTOGRAFICA

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

Con la visita dei bellissimi affreschi del ‘400 sulla Passione di Cristo (custoditi nella Confraternita di San Francesco) e della gipsoteca  comunale Gioachino Chiesa, giovedì 7 marzo  a Santa Vittoria d’Alba  si è concluso il ciclo di incontri del Filone Artistico del progetto “Comunità Resistenti”. L’appuntamento, guidato dalla storica dell’Arte  Sonia gipsotecaFazio e dai volontari dell’Associazione Anforianus,   è il  penultimo tassello di un percorso formativo avviato a Cisterna d’Asti l’8 settembre 2018,  che si concluderà con il Filone Naturalistico  nell’Oasi di San Nicolao, a cavallo tra i comuni di Cisterna d’Asti, Canale e Montà.

Grazie a questo progetto,  gli insegnanti degli Istituti Comprensivi di Canale, Govone, Montà, Mussotto-Sinistra Tanaro  San Damiano d’Asti, Santa Vittoria, Sommariva Bosco,  Sommariva Perno, nel corso del presente anno scolastico hanno avuto la possibilità di  scoprire o riscoprire le ricchezze  di quest’area, compresa tra Astigiano e Albese.

L’Ecomuseo delle Rocche del Roero, la Rete Museale Roero Monferrato, il Polo Cittattiva per l’Astigiano e more…

Martedì,26 Febbraio 2019 | Scritto da: didattica

primapag

SLIDES DEL PROF. WALTER ACCIGLIARO

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO CON IL PROF. WALTER ACCIGLIARO - PRIMA PARTE

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO CON IL PROF. WALTER ACCIGLIARO - SECONDA PARTE

Venerdì,26 Ottobre 2018 | Scritto da: didattica

Lettura del paesaggio storico:

percorsi, siti, impianto urbano,

lettura dei documenti

REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI BALDASSARRE MOLINO IN FORMATO MP3

3

Domenica,25 Febbraio 2018 | Scritto da: didattica

territori ritrovati“LANGHE E ROERO: DUE RIVISTE A CONFRONTO PER RACCONTARE DUE TERRITORI

19^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE

PER L’A.S. ‘17/’18

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

Giovedì 22 marzo 2018, il Castello di Cisterna d’Asti ha ospitato un’ originale iniziativa per riflettere – attraverso due riviste – di due territori attigui, uguali e diversi: la Langa e il Roero.

langheroero

I titoli di queste importanti pubblicazioni sono “Roero terra ritrovata”“Langhe cultura e territorio”.L’incontro dal titolo “Langhe e Roero: due riviste a confronto” è stata organizzata dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di S. Damiano d’Asti, da Museo e Comune di Cisterna d’Asti, dalla Fra Production Spa, da Cinema Cristallo di S. Damiano e Aimc di Asti all’interno del progetto “Diritti verso il more…