Articoli dalla sezione: » dal territorio «

Mercoledì,6 Novembre 2019 | Scritto da: didattica

PicchioVerde7dicembre19

Mercoledì,6 Novembre 2019 | Scritto da: didattica

volantino 28NOV2019_TURCHIA_KURDI_GRAZIANO_ANGELINO_CISTERNA

Mercoledì,6 Novembre 2019 | Scritto da: didattica

Avolantino 16NOV2019_ROERO__CANE_CISTERNA

Lunedì,3 Giugno 2019 | Scritto da: didattica

IO NON CI STO

Venerdì 31 maggio 2019, tarda serata. Sarà il solito messaggio che augura la buonanotte. Un’ immagine appare all’improvviso. Un fotomontaggio? Impossibile che sia stata scattata da qualcuno, non è reale. Una collina così non può esistere da queste parti. Invece no, è tutto vero: il testo che segue è molto esplicito e dimostra chiaramente che quella è proprio una foto, il luogo potrebbe essere uno qualsiasi di quelli che ci circondano. Un attimo di silenzio: forse è troppo tardi e i pochi neuroni rimasti a finegiornata non funzionano a dovere. Meglio chiedere a qualcuno che quei luoghi conosce meglio ma è troppo tardi e la risposta non arriva. E poi chissà, magari il giorno dopo ci si accorgerà che si è visto e letto male perché, ormai, bisogna metterseli davvero quei multifocali che si consigliano agli altri. Invece, la mattina dopo, la foto e il testo sono ancora al loro posto insieme alle domande di tutti gli altri che si sperava dicessero che è tutto finto. Purtroppo, non è così: un podere è diventato una triste lavagna dove campeggia una svastica. Grazie alle forze dell’ordine, nelle prime ore di sabato 1 giugno, il campo ritorna ad essere un campo: il segno che devastava le nostre ridenti colline, è stato cancellato. Tutto ritorna come prima.

Ma siamo davvero sicuri che sia così?

Noi no.

Le indagini spettano alle forze dell’ordine, valutare le conseguenze giudiziarie ai giudici e non ad altri.

Qualcosa, però, deve essere successo se si è arrivati a tutto ciò senza che nessuno se ne accorgesse.

“Goliardata, scherzo, opera di un pazzo, atto di protesta, colline sfregiate, ci sono cose più importanti a cui pensare…” sono queste le parole attribuite a questa vicenda.

Le parole sono importanti non si possono usare una al posto dell’altra perché sono lo strumento che more…

Domenica,19 Maggio 2019 | Scritto da: didattica

GIOVEDI 16 MAGGIO 2019, ORE 17- CASTELLO DI CISTERNA

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

ProgettoRocche

Introduzione Nella cornice del salone del Castello di Cisterna d’Asti, sede del Museo di Arti e Mestieri di un Tempo, la presentazione del progetto “Tutela Rocche del Roero” di giovedì 16 maggio, è stata l’occasione per riunire candidati sindaci ed associazioni, e more…

Domenica,14 Aprile 2019 | Scritto da: didattica


25aprile19

BRIGATA “TRE CONFINI” - STORIA DELLA DIVISIONE MATTEOTTI “RENZO CATTANEO”

13° INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

Mercoledì 24 aprile 2019, presso la Biblioteca di Canale d’Alba, ha avuto luogo la presentazione  con la presentazione del libro “Brigata “Tre confini” - Storia della Divisione Matteotti “Renzo Cattaneo” Ed. Araba Fenice. L’ autore, Paolo Alberto Cattaneo nipote del Comandante Gino, ne ha discusso con Luca Anibaldi e Luca Urgnani. Cattaneo, appassionato di storia fin dalla più giovane età, si è dedicato negli anni alla ricerca di testimonianze scritte e orali sulla Resistenza ma, soprattutto, è pronipote di Gino Cattaneo. Luca Anibaldi, Presidente dell’ Associazione culturale per la Memoria della Resistenza “Franco Casetta” (che ha organizzato l’incontro in collaborazione con il Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’ Albese, il Museo di  Cisterna d’Asti e l’ Aimc di Asti) ha introdotto l’incontro ricordando che le vicende narrate nel libro, toccano da vicino i luoghi in cui ci troviamo. Infatti, la Brigata “Tre confini” agiva in un territorio

25apr1 compreso tra torinese, cuneese e astigiano. Gino Cattaneo, che poi diventerà comandante, nasce all’interno di una famiglia fortemente politicizzata e già consapevole, in un’epoca in cui era molto difficile esserlo, di more…

Giovedì,28 Marzo 2019 | Scritto da: didattica

Si comunica che l’ incontro con il giornalista Paolo Borrometi, previsto per venerdì 29/3/2019 alle ore 21 al Castello di Cisterna d’ Asti, è stato rimandato a giovedì 20/6/2019 alle ore 18.

Le causel rinvio sono indipendenti dalla volontà del relatore e degli organizzatori.

In prossimità dell’ evento, verranno date maggiori informazioni.

Lunedì,11 Marzo 2019 | Scritto da: didattica

affreschi

GALLERIA FOTOGRAFICA

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

Con la visita dei bellissimi affreschi del ‘400 sulla Passione di Cristo (custoditi nella Confraternita di San Francesco) e della gipsoteca  comunale Gioachino Chiesa, giovedì 7 marzo  a Santa Vittoria d’Alba  si è concluso il ciclo di incontri del Filone Artistico del progetto “Comunità Resistenti”. L’appuntamento, guidato dalla storica dell’Arte  Sonia gipsotecaFazio e dai volontari dell’Associazione Anforianus,   è il  penultimo tassello di un percorso formativo avviato a Cisterna d’Asti l’8 settembre 2018,  che si concluderà con il Filone Naturalistico  nell’Oasi di San Nicolao, a cavallo tra i comuni di Cisterna d’Asti, Canale e Montà.

Grazie a questo progetto,  gli insegnanti degli Istituti Comprensivi di Canale, Govone, Montà, Mussotto-Sinistra Tanaro  San Damiano d’Asti, Santa Vittoria, Sommariva Bosco,  Sommariva Perno, nel corso del presente anno scolastico hanno avuto la possibilità di  scoprire o riscoprire le ricchezze  di quest’area, compresa tra Astigiano e Albese.

L’Ecomuseo delle Rocche del Roero, la Rete Museale Roero Monferrato, il Polo Cittattiva per l’Astigiano e more…

Martedì,26 Febbraio 2019 | Scritto da: didattica

primapag

SLIDES DEL PROF. WALTER ACCIGLIARO

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO CON IL PROF. WALTER ACCIGLIARO - PRIMA PARTE

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO CON IL PROF. WALTER ACCIGLIARO - SECONDA PARTE

Domenica,24 Febbraio 2019 | Scritto da: didattica

VOLANTINObattaglia Cisterna19

“… IL PRESENTE DI OGGI SARA’ IL PASSATO DI DOMANI…”

COMMEMORAZIONE DEL 74° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI CISTERNA E SANTO STEFANO ROERO”

10°/11° INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE

REGISTRAZIONE CONCERTO DELLA FILARMONICA E DELLA CORALE

VIDEO CANZONI BAMBINI

CANZONE: “LA LIBERTA’” MUSICHE DI DARIO CANOSSI (DEL GRUPPO “I LUF”), TESTO DI DARIO CANOSSI E  DEI BAMBINI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA

VIDEO INTERVENTO DI NICOLETTA FASANO PER ISRAT

VIDEO INTERVENTO DI LUCA ANIBALDI PER L’ASS.NE FRANCO CASETTA

Venerdì 8 e sabato 9 marzo 2019 sono state due giornate che Cisterna d’Asti ha dedicato alla Memoria ma non a quella dell’usa e getta, valida per ogni ogni circostanza, quella del “Per non dimenticare” che anestetizza le nostre coscienze. In occasione della Commemorazione del

concerto

74°esimo Anniversario della Battaglia di Cisterna e Santo Stefano Roero, infatti, lo sforzo comune è stato quello di portare spunti di riflessioni sull’inutilità di tutte le guerre, sulla necessità, oggi più che mai, del pensiero critico e della partecipazione attiva. Le iniziative sono state organizzate dal Comune e Museo Arti e Mestieri di un

Tempo di Cisterna d’Asti con il Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’ Asti, l’ Associazione “Franco Casetta”, le Parrocchie di Cisterna e Valle San Matteo, l’Israt con la partecipazione degli alunni delle Scuole dell’Infanzia e Primaria Statali del paese.  La Commemorazione ha preso l’avvio venerdì 8 marzo con lo spettacolo musicale “La Grande Guerra” che si è svolto presso la Chiesa parrocchiale “Santi Gervasio e Protasio” messa gentilmente a disposizione dal parroco, don Luigi Binello. Attraverso letture di Mino Canavesio e Sergio Rubinetti, i 12 celebri brani musicali arrangiati dal Maestro Donald Furlano che ha diretto la Filarmonica e la Corale, la protagonista è stata la vita

gruppo

di un soldato durante la Prima Guerra Mondiale. Le musiche della Filarmonica Carmagnolese, accompagnate dalle splendide voci della Corale Sanstefanese e dalle parole del Gruppo Teatro di Carmagnola, hanno more…