Articoli per le parola chiave » Resistenza «

Lunedì,3 Giugno 2019 | Scritto da: didattica

IO NON CI STO

Venerdì 31 maggio 2019, tarda serata. Sarà il solito messaggio che augura la buonanotte. Un’ immagine appare all’improvviso. Un fotomontaggio? Impossibile che sia stata scattata da qualcuno, non è reale. Una collina così non può esistere da queste parti. Invece no, è tutto vero: il testo che segue è molto esplicito e dimostra chiaramente che quella è proprio una foto, il luogo potrebbe essere uno qualsiasi di quelli che ci circondano. Un attimo di silenzio: forse è troppo tardi e i pochi neuroni rimasti a finegiornata non funzionano a dovere. Meglio chiedere a qualcuno che quei luoghi conosce meglio ma è troppo tardi e la risposta non arriva. E poi chissà, magari il giorno dopo ci si accorgerà che si è visto e letto male perché, ormai, bisogna metterseli davvero quei multifocali che si consigliano agli altri. Invece, la mattina dopo, la foto e il testo sono ancora al loro posto insieme alle domande di tutti gli altri che si sperava dicessero che è tutto finto. Purtroppo, non è così: un podere è diventato una triste lavagna dove campeggia una svastica. Grazie alle forze dell’ordine, nelle prime ore di sabato 1 giugno, il campo ritorna ad essere un campo: il segno che devastava le nostre ridenti colline, è stato cancellato. Tutto ritorna come prima.

Ma siamo davvero sicuri che sia così?

Noi no.

Le indagini spettano alle forze dell’ordine, valutare le conseguenze giudiziarie ai giudici e non ad altri.

Qualcosa, però, deve essere successo se si è arrivati a tutto ciò senza che nessuno se ne accorgesse.

“Goliardata, scherzo, opera di un pazzo, atto di protesta, colline sfregiate, ci sono cose più importanti a cui pensare…” sono queste le parole attribuite a questa vicenda.

Le parole sono importanti non si possono usare una al posto dell’altra perché sono lo strumento che more…

Domenica,14 Aprile 2019 | Scritto da: didattica


25aprile19

BRIGATA “TRE CONFINI” - STORIA DELLA DIVISIONE MATTEOTTI “RENZO CATTANEO”

13° INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

Mercoledì 24 aprile 2019, presso la Biblioteca di Canale d’Alba, ha avuto luogo la presentazione  con la presentazione del libro “Brigata “Tre confini” - Storia della Divisione Matteotti “Renzo Cattaneo” Ed. Araba Fenice. L’ autore, Paolo Alberto Cattaneo nipote del Comandante Gino, ne ha discusso con Luca Anibaldi e Luca Urgnani. Cattaneo, appassionato di storia fin dalla più giovane età, si è dedicato negli anni alla ricerca di testimonianze scritte e orali sulla Resistenza ma, soprattutto, è pronipote di Gino Cattaneo. Luca Anibaldi, Presidente dell’ Associazione culturale per la Memoria della Resistenza “Franco Casetta” (che ha organizzato l’incontro in collaborazione con il Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’ Albese, il Museo di  Cisterna d’Asti e l’ Aimc di Asti) ha introdotto l’incontro ricordando che le vicende narrate nel libro, toccano da vicino i luoghi in cui ci troviamo. Infatti, la Brigata “Tre confini” agiva in un territorio

25apr1 compreso tra torinese, cuneese e astigiano. Gino Cattaneo, che poi diventerà comandante, nasce all’interno di una famiglia fortemente politicizzata e già consapevole, in un’epoca in cui era molto difficile esserlo, di more…

Domenica,14 Aprile 2019 | Scritto da: didattica

“SOLO PER I MORTI LA GUERRA FINISCE”

14° INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE

Sabato 27 aprile 2019, presso la Biblioteca di Canale d’Alba, si sono concluse le iniziative del percorso “Vecchie e nuove R- esistenze – F” organizzato dall’ Associazione culturale per la Memoria della Resistenza

25apr2Franco Casetta” con il Polo Cittattiva per l’ Astigiano e l’ Albese, il Museo di  Cisterna d’Asti e l’ Aimc di more…

Mercoledì,5 Settembre 2018 | Scritto da: didattica

volantino 14SETT 2018_RESISTENZA_OLIVA_RENOSIO

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

GIANNI OLIVA HA RACCONTATO  L’ ITALIA DAL 1943 AL 1948 AL CASTELLO DI CISTERNA D’ASTI

2^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ ASTIGIANO E L’ ALBESE  PER L’A.S. ‘18/’19

oliva_renosio“Vecchie e nuove resistenze” è il titolo del nuovo percorso promosso dal Polo cittattiva per l’astigiano e l’albese. Venerdì 21 settembre 2018 al Castello di Cisterna d’Asti, Gianni Oliva e Mario Renosio hanno discusso non solo di Resistenza ma della storia di un Paese nei suoi giorni più tragici. L’iniziativa è stata promossa dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di S. Damiano d’Asti in collaborazione con il more…

Lunedì,25 Settembre 2017 | Scritto da: didattica

volantino 6 OTTOBRE 2017 - QUANDO INGLESI- GRIMALDI_SARACCO_ RENOSIO

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

QUANDO GLI INGLESI ARRIVARE NOI TUTTI MORTI

CRONACHE DI LOTTA PARTIGIANA: LANGHE 1943 -1945”

1^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘17/’18

Venerdì 6 ottobre 2017 – al Castello di Cisterna d’Asti - sono ripresi gli incontri promossi dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’Asti per l’a.s. 2017/2018. In occasione del primo appuntamento, è stato presentato il libro “Quando gli Inglesi arrivare noi tutti morti. Cronache di lotta partigiana: Langhe 1943-1945” (Ed. Araba Fenice) di Adriano Balbo. Si tratta della riedizione del diario di guerra – che

grimaldisaraccorenosio

l’autore aveva già pubblicato con 2005 in occasione del 60° Anniversario della more…

Mercoledì,22 Febbraio 2017 | Scritto da: didattica


LA BATTAGLIA DI CISTERNA E SANTO STEFANO ROERO

Il settantaduesimo anniversario della Battaglia di Cisterna e Santo Stefano Roero, celebrato a Cisterna d’Asti sabato 4 marzo 2017, a causa della pioggia si è svolto all’interno del Teatro Beppe Olivetti. Un luogo carico di significato perché qui, il  17 aprile 1945, perse la vita, per un banale incidente, il Maggiore Adrian Alexander Hope.

Durante la mattinata i bambini della scuola dell’infanzia e primaria di Cisterna hanno creato una cornice canora e teatrale agli interventi delle autorità,  di Alessandro Cerrato e di Antonio Vetrò. Cerrato nella sua orazione ufficiale ha toccato numerosi temi partendo dai fatti avvenuti a Cisterna 72 anni fa. Ha ricordato il sacrificio di coloro che hanno combattuto per liberare la nostra terra, donando quella libertà che “si ha quando tutti applicano il dovere di essere solidali con il prossimo, con la collettività”.  Un sacrificio che richiama tutti al senso di responsabilità rispetto a questo “dono” che, come ha affermato Cerrato, non è facile da gestire, in particolare nella situazione politico-culturale attuale, che vede un declino generalizzato della morale pubblica.  Tutti i presenti si sono riconosciuti nelle parole espresse da Cerrato, nell’elenco in cui i punti erano anticipati dalla more…

Mercoledì,22 Febbraio 2017 | Scritto da: didattica

”MEGHI, UNA COMBATTENTE SENZA ETA’. MARGHERITA MO AL CASTELLO DI CISTERNA D’ASTI”

6^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘16/’17

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/dal%202017/meghi.mp3

“Perché è una regola che vale in tutto l’universo/ chi non lotta per qualcosa ha già comunque perso/e anche se il mondo può far male/ non ho mai smesso di lottare./E’ una regola che cambia tutto l’universo/perché chi lotta per qualcosa non sarà mai perso /e in questa lacrima infinita c’è tutto il senso della vita”

(“Combattente” di Fiorella Mannoia).

Tutte le belle canzoni hanno il potere di farci pensare a qualcuno o a qualcosa e le parole di Fiorella Mannoia sembrano tratteggiare il ritratto di una donna davvero eccezionale: Margherita Mo, nome di battaglia Meghi. Venerdì 3 marzo 2017  - al Castello di Cisterna d’Asti– è stato presentato il libro che racconta la sua storia avventurosa “Meghi. La staffetta delle Langhe libere” (Ed. Araba Fenice) di Giovanna Zanirato, Donato Bosca e Simona Colonna. L’incontro, inserito  all’interno delle manifestazioni per il 72° Anniversario della Battaglia di Cisterna e S. Stefano Roero e per la Giornata Internazionale della donna, è stato promosso dal Polo Cittattiva per more…

Sabato,29 Ottobre 2016 | Scritto da: didattica

UOMINI IN GRIGIO”

CARLO GREPPI E ALESSANDRO CERRATO ANIMANO UN INTERESSANTE DIBATTITO

AL CASTELLO DI CISTERNA D’ASTI

3^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘16/’17

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/greppi.mp3

Che cosa avrei fatto, come mi sarei comportato se fossi vissuto durante la guerra?”.

Probabilmente molti si sono posti questa domanda, sicuramente se lo è domandato lo storico Carlo Greppi e proprio attorno a questo fulcro ruota il suo ultimo libro “Uomini in grigio. Storie di gente comune nell’Italia della guerra civile” (Ed. Feltrinelli) che è stato presentato sabato 5 novembre 2016 al Castello di more…

Mercoledì,2 Marzo 2016 | Scritto da: didattica

Cari amici, con profondo dolore annunciamo la scomparsa dell’amico Paolo Pasquero (Valter), partigiano della XXIIIa Brigata Canale e Presidente dell’Associazione Franco Casetta, che dalla sua costituzione collabora con il Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese. Grazie Paolo per la testimonianza di una vita che serberemo nel cuore e che ci sarà sempre accanto nel cammino. Pace, Libertà e Democrazia.

L’Associazione Franco Casetta, è nata da un gruppo spontaneo formatosi a partire dal dicembre 2007, per iniziativa di Paolo Pasquero (classe 1925), uno degli ultimi esponenti della Resistenza Partigiana roerina, membro della 23a Brigata Canale. La Brigata, operante dalla fine del 1943 alla Liberazione, era costituita da oltre 100 unità e aderiva alla Formazione degli “Autonomi” del Comandante Mauri. Tra le prime ad entrare in Alba nell’ottobre 1944, risultò vittoriosa nella Battaglia di Santo Stefano Roero dell’8 marzo 1945, una delle più significative pagine della Resistenza roerina.

L’Associazione Franco Casetta, è nata da un gruppo spontaneo formatosi a partire dal dicembre 2007, per iniziativa di Paolo Pasquero (classe 1925), uno degli ultimi esponenti della Resistenza Partigiana roerina, membro della 23a Brigata Canale. La Brigata, operante dalla fine del 1943 alla Liberazione, era costituita da oltre 100 unità e aderiva alla Formazione degli “Autonomi” del Comandante Mauri. Tra le prime ad entrare in Alba nell’ottobre 1944, risultò vittoriosa nella Battaglia di Santo Stefano Roero dell’8 marzo 1945, una delle più significative pagine della Resistenza roerina.

Paolo Pasquero ha svolto sino ad oggi un’ampia opera di sensibilizzazione locale ai principi e valori della libertà, animando le manifestazioni del XXV aprile e incontri con cittadinanza e scuole.

Ha inoltre sino al 2010 gestito la Sezione “Tonio Ferrero” di Canale (che ospitò e curò Duccio Galimberti more…

Venerdì,12 Febbraio 2016 | Scritto da: didattica

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO ALLA PAGINA:

http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/favretto16.mp3

SLIDES ALLA PAGINA:  https://drive.google.com/open?id=0B0PVOi0hSHjpSV9PbFdHMXhkTTQ

UR PARTIGIANO JOHNNY: QUANDO LA STORIA INCONTRA LA LETTERATURA.

PRESENTATO A CISTERNA D’ASTI IL LIBRO DI SERGIO FAVRETTO

17^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘15/’16

La pioggia non ha dissuaso i partecipanti all’affollatissimo incontro che si è tenuto 27 febbraio 2016 alCastello di Cisterna d’Asti per la presentazione del libro di Sergio Favretto “Fenoglio verso il 25 aprile narrato e vissuto in Ur il partigiano Johnny” (Ed. Falsopiano). L’ iniziativa, inserita nel  calendario degli incontri di “RECUPERI –AMO – PARTE TERZA”, è stata organizzata dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I. C. di San Damiano d’Asti, con l’ Israt, il Museo e il Comune di Cisterna d’Asti, la Fondazione Crasti e l’Aimc di Asti. more…