Articoli dalla sezione: » COMPETENZE «

Domenica,19 Marzo 2017 | Scritto da: didattica

QUANDO LA CULTURA È LA CHIAVE PER LEGGERE IL MONDO DIGITALE

10^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘16/’17

MATERIALI DI RODOLFO MARCHISIO ALLA PAGINA:

http://www.gessetticolorati.it/reteragazzi/schede-e-link-di-aggiornamento-ed-approfondimento/

LINK PER ORDINARE IL LIBRO “IL MONDO DELLA RETE SPIEGATO AI RAGAZZI”:

http://www.gessetticolorati.it/reteragazzi/#filter=.ordina

“Coding o non coding… questo è il problema”. È una domanda sufficiente? Utilizzare o non utilizzare la tecnologia a scuola riesce a colmare il divario sociale e culturale dei ragazzi? Il prof. Rodolfo Marchisio si è interrogato con il pubblico durante l’incontro “Non di solo coding. La necessità di una cultura digitale” che si è tenuto lunedì 3 aprile 2017, alle ore 17,15 presso il Circolo M. Cartello della Fraz. Valgorzano di S. Damiano d’Asti, organizzato dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’Asti (all’interno del percorso “Recuperi/amo parte 4^ - Diritti verso il 2018”) con la Parrocchia dei Ss. Cosma e Damiano, il Museo e il Comune di Cisterna d’Asti, l’Aimc di Asti  e la Fondazione Crasti. A introdurre l’incontro il prof. Fabio Poggi, dirigente scolastico dell’I.C. di San Damiano d’Asti che ha posto l’accento su come il tema del digitale, se da un lato appare superato da una tecnologia sempre più diffusa e accessibile, dall’altro è un nodo di stretta attualità. Oggi, si stanno vedendo i primi effetti della scuola digitale che, però, nasconde sempre delle stereotipie. L’uso della rete ha determinato diversi problemi scatenati anche da un’incoscienzamarchisio globale. Dall’altro lato, a fronte di uso sconsiderato, è ancora presente un fronte compatto di persone che demonizzano le tecnologie in modo del tutto aprioristico. Il prof. Marchisio si occupa di digitale già dagli more…

Lunedì,17 Ottobre 2016 | Scritto da: didattica

SLIDES DELL’INCONTRO: losito_sandamiano

LAVORARE PER COMPETENZE”

1^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘16/’17

Da alcuni anni, ormai, il tema delle competenze è materia di discussione nel mondo dell’educazione sia a livello nazionale che internazionale.

Ma come si può lavorare per competenze?

Di questo e di molto altro ha discusso il prof. Bruno Losito durante l’incontro che si è tenuto martedì 4 ottobre 2016 per gli insegnanti dell’I.c. di S. Damiano d’Asti.

L’iniziativa ha inaugurato la serie di incontri proposti dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I. C. di San Damiano d’Asti, all’ interno del calendario degli incontri “RECUPERI –AMO PARTE QUARTA - Diritti verso il 2018” ,  in collaborazione con la Fondazione Crasti, il Museo e il Comune di Cisterna d’Asti.

Il prof. Losito insegna Pedagogia sperimentale nella Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università  Roma Tre. È  stato ricercatore presso l’Invalsi. Si occupa di ricerca valutativa ed è stato coordinatore nazionale di indagini comparative internazionali quali OCSE PISA 2006 e IEA CIVED ‘99. Ha ricoperto il ruolo di direttore associato di ricerca per il terzo studio dell’IEA sull’educazione civica e alla cittadinanza (ICCS 2009). Nel suo intervento, in primo luogo, ha evidenziato la poca chiarezza rispetto al termine “competenza”  cosa che genera confusione negli insegnanti. Certo è che una competenza viene mossa attraverso problemi e non può essere disgiunta da un bagaglio solido di conoscenze. Non è possibile osservare una competenza ma dei comportamenti competenti intesi come manifestazioni comportamentali. Inoltre le competenze non sono mai stabili: a seconda delle manifestazioni, del contesto del compito… possono variare, manifestarsi ma anche regredire.

more…

Lunedì,18 Aprile 2016 | Scritto da: didattica

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO ALLA PAGINA: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/gentilini.mp3

SLIDES DEL DOTT. GIOVANNI GUIDO: pollini-cisterna-16

SLIDES DELLA DOTT.SSA PATRIZIA GENTILINI: cisterna-dasti-29-aprile-2016-copia

Viviamo davvero in un ambiente sano dove respirare a pieni polmoni? Pensiamo che le questioni relative all’inquinamento siano problematiche tipiche delle grandi città e delle zone prossime alle industrie? Forse ci stiamo sbagliando. Di questo e di molto altro si è discusso venerdì 29 aprile 2016, alle ore 21,00 presso il Castello di Cisterna d’Asti. Titolo dell’ incontro“Ambiente, inquinamento, salute: non c’è più tempo da perdere. Sani in un mondo malato: l’incredibile illusionecon l’oncologa Patrizia Gentilini ed il dottor Giovanni Guido (apicoltore e tecnico Unaapi). L’iniziativa rientra all’interno del Progetto “Recuperi – amo  parte terza” ed è stata organizzata dal Polo more…

Lunedì,18 Aprile 2016 | Scritto da: didattica

“FILO SPINATO E SCARPE ROSSE”

UNO SPETTACOLO SULLA  LIBERAZIONE E LA VIOLENZA SULLE DONNE

AL CASTELLO DI CISTERNA

Il Castello di Cisterna d’Asti, anche quest’anno, ha ospitato un’ incontro per ricordare il 71° Anniversario della Liberazione. L’iniziativa (offerta e promossa dall’ Israt) rientra all’interno del Progetto “Recuperi – amo  parte terza” ed è stata organizzata dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di S. Damiano d’Asti con il Museo Arti e Mestieri di un Tempo di Cisterna, la Fondazione Crasti e l’Aimc di Asti.  Per l’occasione è stato proposto lo spettacolo “Filo spinato e scarpe rosse” di Ornella Giordano e Nicole Ninotto.

Ha introdotto l’incontro la dott.ssa Fasano dell’Israt che ha salutato i presenti ricordando la forza e la more…

Domenica,3 Aprile 2016 | Scritto da: didattica

QUANDO IL RACCONTO METTE LE ALI: SILVANA DE MARI A CISTERNA D’ASTI

11^ INCONTRO POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘15/’16

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO ALLA PAGINA:

http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/demari.mp3

Accomodati su semplici sedie – e senza bisogno di un biglietto – i partecipanti all’incontro del 15 aprile 2016 al Castello di Cisterna d’Asti, sono stati accompagnati in  viaggio aereo da Silvana De Mari che è stata in grado – grazie alla forza delle sue parole – di far spuntare a tutti un paio di ali invisibili che li ha trasportati all’interno del mondo della narrazione. “Leggere per… leggere come, raccontare per… raccontare come” questo il titolo dell’incontro organizzato dal  Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese, l’Associazione Museo Arti e Mestieri di un Tempo di Cisterna d’Asti, la Fondazione Crasti e l’Aimc di Asti.

Silvana De Mari è medico chirurgo, ha lavorato in Italia e, come volontaria, in Etiopia. Da quando le è venuto il dubbio che i mali dell’anima siano devastanti quanto quelli del corpo, si occupa di psicoterapia.  Per more…

Mercoledì,2 Marzo 2016 | Scritto da: didattica

Cari amici, con profondo dolore annunciamo la scomparsa dell’amico Paolo Pasquero (Valter), partigiano della XXIIIa Brigata Canale e Presidente dell’Associazione Franco Casetta, che dalla sua costituzione collabora con il Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese. Grazie Paolo per la testimonianza di una vita che serberemo nel cuore e che ci sarà sempre accanto nel cammino. Pace, Libertà e Democrazia.

L’Associazione Franco Casetta, è nata da un gruppo spontaneo formatosi a partire dal dicembre 2007, per iniziativa di Paolo Pasquero (classe 1925), uno degli ultimi esponenti della Resistenza Partigiana roerina, membro della 23a Brigata Canale. La Brigata, operante dalla fine del 1943 alla Liberazione, era costituita da oltre 100 unità e aderiva alla Formazione degli “Autonomi” del Comandante Mauri. Tra le prime ad entrare in Alba nell’ottobre 1944, risultò vittoriosa nella Battaglia di Santo Stefano Roero dell’8 marzo 1945, una delle più significative pagine della Resistenza roerina.

L’Associazione Franco Casetta, è nata da un gruppo spontaneo formatosi a partire dal dicembre 2007, per iniziativa di Paolo Pasquero (classe 1925), uno degli ultimi esponenti della Resistenza Partigiana roerina, membro della 23a Brigata Canale. La Brigata, operante dalla fine del 1943 alla Liberazione, era costituita da oltre 100 unità e aderiva alla Formazione degli “Autonomi” del Comandante Mauri. Tra le prime ad entrare in Alba nell’ottobre 1944, risultò vittoriosa nella Battaglia di Santo Stefano Roero dell’8 marzo 1945, una delle più significative pagine della Resistenza roerina.

Paolo Pasquero ha svolto sino ad oggi un’ampia opera di sensibilizzazione locale ai principi e valori della libertà, animando le manifestazioni del XXV aprile e incontri con cittadinanza e scuole.

Ha inoltre sino al 2010 gestito la Sezione “Tonio Ferrero” di Canale (che ospitò e curò Duccio Galimberti more…

Martedì,23 Febbraio 2016 | Scritto da: didattica

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO ALLA PAGINA:

http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/caselli.mp3

IL CORAGGIO DI ESSERE “ABBASTANZA VIVI” PER ESSERE CITTADINI.

GIAN CARLO CASELLI A CISTERNA D’ASTI RACCONTA LA BELLEZZA DELLA LEGALITA’.

7^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘15/’16

Non basta essere vivi per essere cittadini, bisogna esserlo abbastanza per affermare e difendere la bellezza della legalità ed il suo sapore, un aroma pulito che spesso viene dimenticato e confuso con quello di altri con il quale non ha nulla a che fare. Di questo e di molto altro, ha parlato - lunedì 7 febbraio 2016 a Cisterna d’Asti - Gian Carlo Caselli che, nel corso della sua lunga carriera, ha ricoperto diversi ruoli di primaria importanza nel mondo della giustizia senza mai dimenticare quello più importante: il suo essere uomo.

L’incontro, che si è tenuto per la presentazione del suo ultimo libro “Nient’altro che la verità” (Ed. Piemme),è stato organizzato dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I. C. di San Damiano d’Asti in collaborazione con il Museo e il Comune di Cisterna d’Asti, la Fondazione Crasti e l’Aimc di Asti all’interno del calendario degli incontri del progetto “RECUPERI –AMO – PARTE TERZA”.

Marco Neirotti, giornalista de “La Stampa”, legato a Caselli da una lunga esperienza professionale, ha introdotto l’incontro parlando di “sollievo” nel leggere il libro che testimonia nel nostro more…

Martedì,27 Gennaio 2015 | Scritto da: didattica


XPOCALYPSE NOW LAB: NUOVA VITA AI VECCHI PC”

12^ INCONTRO POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘14/’15

Sabato 31 gennaio 2015, presso la Scuola Primaria di Cisterna d’Asti, si è tenuto l’incontro dal titolo “Xpocalypse now lab”, organizzato dal Progetto Radis di Asti, dalla Rete Museale Roero e Monferrato, dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese, il Museo Arti e Mestieri di Cisterna d’Asti in collaborazione con l’Aimc di Asti.  L’iniziativa fa seguito ad un  precedente incontro formativo-informativo - che si è tenuto ad Asti  a giugno 2014 - su come recuperare e riutilizzare i computer sostituendo il sistema operativo XP con linux e programmi gratuiti - adatti alla realizzazione di

una didattica per competenze dai 3 ai 19 anni. Infatti, da aprile 2014, XP è andato in pensione. Tutto ciò more…

Martedì,23 Settembre 2008 | Scritto da: admin

23 settembre  2008: incontro di formazione per gli insegnanti della Rete - “FORMARE PER COMPETENZE CON L’UTILIZZO DELLA RETE”. Relatore: Prof. Roberto Trinchero (docente di Metodologia della ricerca educativa e Pedagogia Sperimentale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Torino)

  • SCARICA I MATERIALI:

1-formare-per-competenze

2-promuovere-sviluppo-comp

3-esempio-di-unita-didattica