Articoli per le parola chiave » Baldassarre Molino «

Venerdì,1 Novembre 2019 | Scritto da: didattica

MolinoValsaniaWeb

Giovedì 31 Ottobre 2019, con il tema:  “Romanità e Medioevo” è iniziato,  a Montà, il percorso formativo rivolto agli insegnanti aderenti al progetto “Comunità Resistenti”. Baldassarre Molino il più importante storico del Roero ha guidato i docenti nella lettura storica del territorio dalla preistoria al ‘200.

REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI MOLINO IN FORMATO MP3

Al termine dell’incontro gli insegnanti presenti hanno manifestato l’esigenza di approfondire i periodi storici more…

Domenica,29 Settembre 2019 | Scritto da: didattica

libroLinoCisterna

“LINO E IL GARIBALDI.

STORIA DI UN’OSTERIA, DI UNA CUCINA, DI UN PAESE, DI UN CASTELLO E DI UN TERRITORIO”

6° INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ ASTIGIANO E L’ALBESE A.S. 2019/’20

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

gruppo2

Capita, a volte, di incontrare persone straordinarie, lungimiranti, impazienti di “sognare l’infinito”, come il bambino del celebre libro di Jean Jono, capaci di modificare, con il loro operato, il corso degli eventi. Uno di questi è indubbiamente Lino Vaudano e, proprio per questo, il pubblico delle grandi occasioni ha gremito il more…

Venerdì,26 Ottobre 2018 | Scritto da: didattica

Lettura del paesaggio storico:

percorsi, siti, impianto urbano,

lettura dei documenti

REGISTRAZIONE DELL’INTERVENTO DI BALDASSARRE MOLINO IN FORMATO MP3

3

Venerdì,3 Giugno 2016 | Scritto da: didattica

“CISTERNA D’ASTI: UN PRINCIPATO  E LA SUA STORIA”

21^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. ‘15/’16

REGISTRAZIONE DELLA GIORNATA:

http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/storiacisterna.mp3

Un pubblico numeroso e attento ha festeggiato a Cisterna d’Asti la presentazione di un libro davvero speciale “Cisterna d’Asti. Un principato tra Roero e Monferrato” frutto del lavoro scrupoloso di Baldassarre Molino.

A introdurre l’incontro le bellissime immagini di Stefano Marin che, con  poesia, ha saputo raccontare un territorio davvero straordinario, capace di stregare chiunque con i suoi leggiadri paesaggi.

Dopo i saluti iniziali del Sindaco Renzo Peletto, Silvano Valsania, che ha moderato l’incontro, ha dato la more…

Lunedì,7 Novembre 2011 | Scritto da: didattica

SCARICA IL VOLANTINO: prog

SCARICA  LE REGISTRAZIONI AUDIO:

Ezio Claudio Pia (la registrazione, nella prima parte introduttiva, del moderatore Valsania, è un po’ disturbata. La relazione del Prof. Pia, che inizia alcuni minuti dopo, è più chiara): http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/ezioclaudiopia.mp3

Marco Devecchi: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/devecchi.mp3

Baldassarre Molino:http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/molino.mp3

Luciano Bertello: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/bertello.mp3

DALL’ASTISIO AL ROERO.

LA DEFINIZIONE DI UN TERRITORIO ATTRAVERSO GLI STUDI DI RENATO BORDONE”

4^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. 2011/2012

Domenica 13 novembre 2011 alle ore 9,30, presso l’Enoteca di Canale d’Alba, si è tenuto un convegno dal titolo: “Dall’Astisio al Roero. La definizione di un territorio attraverso gli studi di Renato Bordone”, dedicato alla figura del prof. Renato Bordone recentemente scomparso.

L’iniziativa è stata organizzata dall’Enoteca di Canale in collaborazione con l’Astisio – Associazione artistico culturale del Roero, il  Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese - di cui la Direzione Didattica di S. Damiano d’Asti è capofila – il Museo Arti e Mestieri di un Tempo di Cisterna d’Asti, l’Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l’Astigiano,  l’Ecomuseo delle Rocche del Roero, l’ Israt e la Regione Piemonte.

L’avvio dei lavori è stato dato da Silvano Valsania, sindaco di Montà che ha sottolineato l’importanza dell’ omaggio di un territorio, come quello del Roero, alla figura del prof. Bordone a quasi un anno dall’improvvisa scomparsa. Studioso, uomo poliedrico dai numerosi interessi, Renato Bordone ha sempre messo a disposizione le sue grandi doti di studioso e di ricercatore, tra gli altri, di territori come quello del Roero per il quale il suo lavoro si è dimostrato un insostituibile supporto. Valsania ha ricordato che, proprio dai suoi studi, è partito un processo che visto coinvolte tutte le amministrazioni di quello che non è un’espressione geografica ma un territorio, oggi, con una spiccata personalità, il Roero per l’appunto. more…