Articoli per le parola chiave » Astisio «

Lunedì,7 Novembre 2011 | Scritto da: didattica

SCARICA IL VOLANTINO: prog

SCARICA  LE REGISTRAZIONI AUDIO:

Ezio Claudio Pia (la registrazione, nella prima parte introduttiva, del moderatore Valsania, è un po’ disturbata. La relazione del Prof. Pia, che inizia alcuni minuti dopo, è più chiara): http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/ezioclaudiopia.mp3

Marco Devecchi: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/devecchi.mp3

Baldassarre Molino:http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/molino.mp3

Luciano Bertello: http://www.scuolealmuseo.it/registrazioni/bordone/bertello.mp3

DALL’ASTISIO AL ROERO.

LA DEFINIZIONE DI UN TERRITORIO ATTRAVERSO GLI STUDI DI RENATO BORDONE”

4^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ASTIGIANO E L’ALBESE PER L’A.S. 2011/2012

Domenica 13 novembre 2011 alle ore 9,30, presso l’Enoteca di Canale d’Alba, si è tenuto un convegno dal titolo: “Dall’Astisio al Roero. La definizione di un territorio attraverso gli studi di Renato Bordone”, dedicato alla figura del prof. Renato Bordone recentemente scomparso.

L’iniziativa è stata organizzata dall’Enoteca di Canale in collaborazione con l’Astisio – Associazione artistico culturale del Roero, il  Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese - di cui la Direzione Didattica di S. Damiano d’Asti è capofila – il Museo Arti e Mestieri di un Tempo di Cisterna d’Asti, l’Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l’Astigiano,  l’Ecomuseo delle Rocche del Roero, l’ Israt e la Regione Piemonte.

L’avvio dei lavori è stato dato da Silvano Valsania, sindaco di Montà che ha sottolineato l’importanza dell’ omaggio di un territorio, come quello del Roero, alla figura del prof. Bordone a quasi un anno dall’improvvisa scomparsa. Studioso, uomo poliedrico dai numerosi interessi, Renato Bordone ha sempre messo a disposizione le sue grandi doti di studioso e di ricercatore, tra gli altri, di territori come quello del Roero per il quale il suo lavoro si è dimostrato un insostituibile supporto. Valsania ha ricordato che, proprio dai suoi studi, è partito un processo che visto coinvolte tutte le amministrazioni di quello che non è un’espressione geografica ma un territorio, oggi, con una spiccata personalità, il Roero per l’appunto. more…