Articoli per le parola chiave » matematica alla scuola dell’infanzia «

Giovedì,9 Febbraio 2017 | Scritto da: cisterna

Da anni, nella nostra scuola, durante l’appello viene proposto ai bambini di inserire il proprio nome all’interno di un cartellone raffigurante una scuola suddivisa in quadrati secondo il metodo analogico di Bortolato.
Ogni bambino stacca il nome (attaccato con il velcro su un cartellone suddiviso per età) e lo appiccica nel cartellone-scuola. Al termine si contano i bambini presenti e si scrive sul more…

Mercoledì,21 Dicembre 2016 | Scritto da: cisterna

I bambini di Cisterna sono molto fortunati. Abitano in un paese  ricco di stimoli, fonti  per lo sviluppo di percorsi didattici: il museo etnografico, i monumenti, il bosco dei Bambini e della Costituzione, i sentieri… e sono inseriti in una comunità che dà la propria disponibilità per esaudire ogni richiesta proveniente dalla scuola. Vi sono persone che spesso prestano il loro tempo gratuitamente, al servizio dei bambini. Una di queste è Gemma Gallino, che ogni anno dedica un po’ del suo  tempo  ai bambini, realizzando laboratori more…

Venerdì,2 Dicembre 2016 | Scritto da: cisterna

Lunedì,16 Maggio 2016 | Scritto da: cisterna

R.  GRUPPO COCCINELLE:

“MANCANO 4 BAMBINI PER FARE VENTI E DIECI”

Giovedì,10 Marzo 2016 | Scritto da: cisterna

Mercoledì,12 Febbraio 2014 | Scritto da: cisterna

Attività di matematica dei bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia di Cisterna d’Asti.

“Caccia al tesorape”- gioco a squadre: tabella a doppia entrata. I bambini, suddivisi a squadre, fingono di essere api che vanno a cercare il nettare. La prima fase del gioco prevede che i bambini, a coppie, tirino il dado con i numeri e si posizionino - sulla tabella - sui numeri usciti andando a recuperare il polline corrispondente. Quando gran parte del polline è stato recuperato i bambini, a coppie, devono ipotizzare su quali numeri andare per poter arrivare al nettare. Il nettare marrone (castagno) vale 1 punto, quello giallo (acacia) vale 2 punti. Una volta ottenuto il miele i bambini devono riportare la quantità sulla tabella (metodo Bortolato).