Articoli per le parola chiave » carnevale «

Venerdì,8 Marzo 2019 | Scritto da: cisterna

Venerdì,8 Marzo 2019 | Scritto da: cisterna

magnin

more…

Giovedì,22 Febbraio 2018 | Scritto da: cisterna

magnin

more…

Lunedì,9 Febbraio 2015 | Scritto da: cisterna

A circa un anno dalla nascita della nuova pro loco di Cisterna, domenica 8 febbraio 2015 il castello ha

ospitato la prima edizione del CASTELCARVE’, festa di  carnevale realizzata nella suggestiva cornice del castello.  Il presidente Luca Berardi e il suo staff hanno organizzato la sfilata dei gruppi mascherati aperta dal Principe e dalla Principessa della Cisterna e dalla banda musicale di Canale, che ha accompagnato la giornata facendo da colonna sonora alla manifestazione.

Protagonisti indiscussi della sfilata sono stati (come sempre) i vulcanici bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di Cisterna, che ormai sono i custodi della tradizione popolare. Da anni, infatti, la scuola di Cisterna promuove percorsi di ricerca collegati a esperienze condivise con la collettività, finalizzati a riscoprire gli elementi costitutivi dell’identità culturale del nostro territorio. Il progetto RECUPERI-AMO, che fa da filo conduttore in questo anno scolastico, pone nel recupero della memoria dei luoghi uno dei presupposti indispensabili per formare i bambini affinchè siano in grado di  essere cittadini capaci di costruire il proprio futuro a partire dalla conoscenza del passato.

Nel mettere in scena le rappresentazioni che un tempo venivano fatte del carnevale:  magnin (calderai),   more…

Lunedì,9 Febbraio 2015 | Scritto da: cisterna

Giovedì,6 Marzo 2014 | Scritto da: cisterna

more…

Mercoledì,19 Febbraio 2014 | Scritto da: govone

SE ANCHE NOI, A CARNEVALE, CI VOGLIAMO VESTIRE DA “MAGNIN” DOBBIAMO OSSERVARE I LORO COSTUMI E PROVARE A IMMAGINARE QUELLO CHE PIU’ CI PIACE!

ECCONE ALCUNI TRA I PIU’ FANTASIOSI:

Martedì,18 Febbraio 2014 | Scritto da: govone

OGGI I NONNI DI STEFANO SONO VENUTI NELLA NOSTRA SCUOLA A RACCONTARCI UNA TRADIZIONE DEL CARNEVALE: I MAGNIN (CALDERAI O AGGIUSTATORI DI PENTOLE)

OGNI ANNO, IL GIOVEDI’ GRASSO, I RAGAZZI SI VESTIVANO INDOSSANDO VECCHI ABITI SMESSI DAI NONNI E ANNERIVANO LE MANI E IL VISO CON FULIGGINE.

POI PASSAVANO DI BORGATA IN BORGATA CANTANDO LA TIPICA CANZONE DEI “MAGNIN” ACCOMPAGNANDOSI CON DEI TAMBURI SPECIALI CHE OGNUNO AVEVA PROVVEDUTO A COSTRUIRSI.

E nui suma di muntisèi e me pare a l’è il pi vèi

Paiùl è rut madamiséla ramìmhe e brùns da féla cumudé …

QUESTO STRUMENTO CONSISTEVA IN UNA LATTA A CUI ERANO STATI PRATICATI DUE FORI LATERALI PERSI INSERIRE UN LACCIO E LEGARLA AL COLLO, LA LATTA VENIVA POI PERCOSSSA CON DEI BASTONI PER SUONARLA COME UN TAMBURO.

QUASI TUTTE LE FAMIGLIE OFFRIVANO DOLCI E CARAMELLE CHE I BAMBINI DIVIDEVANO ALLA FINE DELLA GIORNATA.

Lunedì,22 Febbraio 2010 | Scritto da: govone

 

Abbiamo realizzato il plastico che rappresenta il centro del nostro paese, con il castello, la piazza e la via principale. Nel nostro paese ci siamo tutti noi (rappresentati dalle fotografie) e siamo radunati intorno ad un grande pupazzo di carnevale pronti a festeggiare con coriandoli e stelle filanti…

 … e una vera festa l’abbiamo preparata realmente nella nostra scuola!!!

 

LA FESTA DEI NUMEROTTI !!

Dove non poteva mancare il grande Signor Carnevale Numerotto…

 

…e i costumi dipinti, colorati e decorati da noi stessi !!

    

  

I compagni grandi della classe prima e seconda della scuola primaria sono venuti a festeggiare con noi!!

 

Non potevamo far mancare i dolcetti e così, abbiamo preparato, seguendo la ricetta dei buonissimi:

“CORIANDOLI DI CARNEVALE”

 

Li abbiamo poi offerti anche ai nostri amici della classe prima, che sono tornati a festeggiare con noi, anche il “CARVE’ VEJ”. Tutti insieme, in cortile, abbiamo bruciato con un grande falò, il nostro Signor Numerotto, salutando il carnevale!!

  

i bambini della scuola dell’infanzia

Sabato,20 Febbraio 2010 | Scritto da: magliano

Aprendo l’email siamo state piacevolmente sorprese di ricevere la newsletter del mese di Febbraio 2010 dell’Ecomuseo, avente come tematica il Carnevale. Cosa c’è di così entusiasmante, direte voi? Eh, sì questa volta ci siamo proprio sentiti importanti, perché l’articolo in questione si soffermava sulle tradizioni carnevalesche del Roero, con riferimenti ad Antonio Adriano, sempre vivo con i suoi pensieri nelle nostre menti.

Vogliamo “copiare e incollare” qua, anche se la qualità dell’immagine sarà scarsa, l’articolo dell’Ecomuseo.

Quest’anno poi, abbiamo organizzato la tradizionale festicciola di Carnevale alla scuola dell’infanzia, invitando proprio 2 maschere “speciali” di Magliano: LA CAPRA E L’ORSO!!…costruiti con materiali di recupero!!